Home / GASTRONOMIA / 10 cose da mangiare a Ischia
Ischia Hotel Offerte
10 cose da mangiare a Ischia

10 cose da mangiare a Ischia

Quali sono le prelibatezze da assaporare sull’Isola verde? Ovviamente Ischia non manca di prodotti genuini sia di terra che di mare.

Ecco 10 cose da mangiare a Ischia:

1) Il coniglio all’Ischitana: 

Ingredienti per quattro persone:

- 1 coniglio di circa 1.6 kg;
- 200 gr di pomodorini maturi;
- olio d’oliva extravergine;
- sale (q.b.);
- 1 spicchio d’aglio;
- 1 bicchiere di vino;
- prezzemolo (q.b.);
- formaggio grattugiato (q.b.);
- 320 gr di bucatini.

Preparazione:
Tagliate a pezzi il coniglio e lavatelo con abbondante acqua fresca.
In una tegame (la ricetta originale prevede l’uso di un tegame in terracotta) fate imbiondire l’aglio con l’olio extravergine. Una volta imbiondito l’aglio, aggiungete il coniglio e fatelo rosolare perbene.
Quando è ben colorito, spruzzate un bicchiere di vino bianco, aggiungete il sale e fatelo cuocere per circa trenta minuti.
Aggiungete i pomodorini tagliati a pezzettini e parte del prezzemolo tritato.
Lasciate cuocere a fuoco lento per un’altra decina di minuti, rigirandolo di tanto in tanto, finché il fondo di cottura non si sarà ben ristretto.
Cuocete la pasta al dente, togliete il coniglio dal sugo ed aggiungetevi la pasta ancora al dente. Amalgamate il tutto per qualche minuto.
Servite con una spruzzata di prezzemolo fresco: Buon Appetito!

2) La Zingara: 

Ingredienti per quattro persone:

  • 8 fette di pane cafone;
  • 8 fette di fior di latte;
  • 200 gr di prosciutto crudo;
  • 1 pomodoro da insalata;
  • 4 foglie di lattuga.

Tagliate otto fette di pane cafone dello spessore di circa mezzo centimetro, il pomodoro a fettine e il fior  di latte.Spendete un leggero stato di maionese sulle fette di pane  ed adagiatevi sopra le fette di prosciutto e di fior di latte.
Cuocete in forno a 200° per circa dieci minuti.
Una volta tolte dal forno, aggiungete le fettine di pomodoro e di insalata: Buon Appetito!

3) Pizza di scarola:

Ingredienti per la pizza:

  • 1 kg di farina di tipo 0;
  • 1 cucchiaio raso di sale;
  • 1 cubetto di lievito di birra;
  • 750 ml di acqua.

Ingredienti per il ripieno:

  • 800 g di scarola già cotta;
  • 20 olive nere;
  • 20 g di uvetta;
  • 10 g di capperi dissalati;
  • 20 g di pinoli;
  • uno spicchio d’aglio;
  • 3 acciughe;
  • olio di oliva q.b.;
  • sale q.b..

Procedimento per la pizza:

Sciogliete in 100 ml di acqua tiepida il lievito di birra sbriciolato, mescolando con un cucchiaino. Nel frattempo, ponete la farina e il sale in una ciotola capiente e cominciate a impastare versando a poco a poco il lievito ormai sciolto.
Aggiungete, poco alla volta, tutta l’acqua e impastate energicamente fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Praticate un’incisione a croce sul panetto appena ottenuto e fatelo lievitare in una ciotola pulita e coperta da un canovaccio per circa un’ora.

Procedimento per il ripieno:

Terminata la lievitazione del panello, soffriggete l’aglio e le acciughe in qualche cucchiaio di olio fino a quando le acciughe non saranno sciolte. Aggiungete la scarola lessata, strizzata e tritata grossolanamente, fate insaporire e unite anche le olive.
Cuocete a fuoco medio e arricchite la scarola con i capperi dissalati, i pinoli e l’uvetta. Regolate di sale, mescolate bene e cuocete per circa 10 minuti. Togliete dal fuoco e tenete da parte. Stendete la pasta per la pizza in due dischi uguali, foderate una teglia circolare di 26 cm unta d’olio con il primo disco e distribuitevi sopra il ripieno di scarola. Ricoprite con il secondo disco facendolo aderire bene ed eliminando la pasta in eccesso. Sigillate i bordi, bucherellate la superficie della pizza ripiena di scarola con i rebbi di una forchetta e condite con un filo d’olio.
Lasciate lievitare nuovamente la pizza ripiena di scarola per 30 minuti, infornatela quindi a 250° per circa 30 minuti.

4) Cornetto del Calise:

Il cornetto del Bar Calise di è Ischia è il “must” per chi viene in vacanza sull’Isola verde. Ecco dove trovare questa bontà (http://www.barcalise.com/home.htm)

5) Il pane di Boccia:

Il forno da due generazioni è il panificio per antonomasia dell’Isola d’Ischia. Nato per volere di Salvatore D’ambra, più di 50 anni fa, grazie al lavoro del fondatore diviene nel giro di pochi anni panificio a lavorazione propria.

Il prestigio dell’attività cresce nel corso dei decenni e la fama della bontà dei prodotti del forno si diffonde su tutta l’isola d’Ischia, al punto che il panificio diventa un vero punto di riferimento per la popolazione, ma soprattutto per tutte le attività ristorative, alberghiere e alimentari. Per soddisfare la sempre maggiore richiesta dei prodotti Salvatore viene affiancato da personale altamente qualificato e dal figlio Luigi che tuttora continua la tradizione familiare.

6) Sautè di Vongole: 

Ingredienti

  • 2Kg di vongole;
  • 2 spicchi d’aglio,
  • olio extra vergine d’oliva;
  • prezzemolo;
  • sale.

Preparazione:

In una padella soffriggete  l’aglio con olio d’oliva; versate le vongole, lavate precedentemente con acqua corrente, e cospargetele con abbondante pepe.
Mescolate e cuocere finché tutte le vongole saranno aperte.
Con un mestolo forato togliete le vongole scolandole, filtrate il brodo con un fitto telo e versatelo di nuovo nella padella.
Aggiungete le vongole con tutti i gusci, cospargetele con il prezzemolo tritato.
Riscaldate per qualche minuto mescolando e servite.

7) Il Rucolino o amaro di rucola

Ingredienti:

  • 500 gr di zucchero grezzo scuro;
  • 1/2 l di alcol a 90°;
  • 100 gr di rucola;
  • 1 l di acqua.

Preparazione:

Lavate ed asciugate la rucola,  immergetela nell’alcol puro chiudendola ermeticamente  in un barattolo che conserverete al buio.
Lasciate  macerare il tutto per 1 o 2 giorni, dipende da quanto amaro volete il vostro liquore.
Trascorso il tempo desiderato,  prendete lo zucchero (usando quello di canna scuro, dalla consistenza un po’ appiccicosa, avremo un gusto molto mielato) e ponetelo in una pentola con il litro di acqua (anche 1,25 l se non vi piacciono i liquori troppo forti) e scioglietelo sul fuoco basso fino ad ottenere uno sciroppo marroncino. Lasciate raffreddare.
Filtrate in un recipiente l’alcol con la rucola che noterete esser diventata bianca, avendo lasciato tutto il verde nell’alcol e aggiungeteci, mischiando bene, lo sciroppo.
A questo punto il risultante liquido avrà un colore intenso, tendente al marrone, tipico degli amari alle erbe: il  vostro rucolino è pronto per essere imbottigliato!

8) La Pastiera:

Ingredienti per la pasta frolla:

  • 400 gr di farina 00;
  •  200 gr di burro;
  •  130 gr di zucchero Zefiro;
  • 3 tuorli;
  • 30 gr di latte;
  • scorza di limone bio grattugiata;
  •  vanillina;
  •  1 pizzico di sale.

Preparazione pasta frolla:

Montate il burro e lo zucchero con gli aromi e il sale, aggiungete i tuorli e il latte, amalgamate e incorporate velocemente la farina setacciata, raccogliete l’impasto e formate un panetto piatto. Tenere in frigo otto ore (consigliamo di  farla il giorno prima).

Ingredienti per la crema di ricotta:

  • 500 gr di ricotta asciutta;
  • 350gr di zucchero;
  •  3 uova;
  •  1 tuorlo.

Preparazione crema di ricotta:
Mescolate bene ricotta e zucchero e tenetela in frigo per 2 ore.
Setacciate la ricotta o frullatela brevemente.
Unite le uova e il tuorlo sbattute leggermente.

Ingredienti per la crema di grano:

  • un barattolo di grano da 560 gr. già cotto;
  • 150 gr di latte;
  •  30 gr di burro;
  • la scorza grattugiata di 1 limone.

Preparazione crema di grano:
Cuocete il grano con il latte e il burro per dieci minuti girandolo spesso con un cucchiaio per evitare che si attacchi al fondo.

Ingredienti per la crema pasticcera:

  • 300 gr di latte;
  • 2 tuorli grossi;
  •  80 gr di zucchero;
  •  35 gr di farina;
  •  1 arancia;
  •  3 cucchiai di Cointreau.

Aromi:

  • 1/2 cucchiaino da caffè di cannella;
  •  1 bustina di vanillina;
  •  1 fialetta piccola di millefiori o fior d’arancio;

Preparazione crema pasticcera:

Scaldate il latte in un pentolino fino ad ebollizione e lasciatelo riposare almeno un quarto d’ora. In una casseruola battete i tuorli con lo zucchero, unite la farina setacciandola e, sempre sbattendo, il latte che si sarà raffreddato.
Mettete la casseruola su fuoco bassissimo e cuocete girando sempre con un cucchiao di legno per non farla attaccare  fino a quando la crema si sarà ben addensata ma non sarà arrivata a bollitura. Raffreddate la crema immergendo la casseruola in acqua fredda e mescolando di tanto in tanto per non far formare la pellicina in superficie.
Ponete la crema raffreddata nel freezer (rappresenta una sorta di pastorizzazione), poi frullatela con il succo di mezza arancia e il liquore, fino a renderla fluida e senza grumi.

Preparazione pastiera:

Mescolate tutte le creme, crema di ricotta, di grano e pasticcera, con gli aromi, senza frullarli. Unite anche della scorza di arancia bio grattugiata e dei canditi (se piacciono). Per evitare che la pastiera si gonfi in cottura è preferibile farla riposare l’impasto un paio di ore in frigo.
Stendete la frolla sottile (4 mm) e foderate una teglia di 28/30 cm in alluminio alta 4/5 cm con bordi svasati, ben imburrata. Versate il ripieno di creme all’interno e decorate con strisce di pasta frolla incrociate.
Cuocete nel forno a metà altezza a 160° per un’ora e 40 min. circa. La pastiera è cotta quando diventa color caramello. Fatela raffreddare e cospargela di zucchero a velo. E’ più buona dopo qualche giorno.

9) Le Zeppole di San Giuseppe:

Ingredienti:

  • 300 gr di farina;
  • 300 gr di acqua;
  • 8 uova;
  • 60 gr di burro;
  • un pizzico di sale;
  • amarene in confettura;
  • 500 gr di crema pasticciera;
  • olio per friggere.

Preparazione:

Mettete sul fuoco una casseruola ed aggiungete l’acqua, il burro ed un pizzico di sale; quando bolle gettateci in una sola volta la farina setacciata e mescolate fin quando l’impasto non si stacca dal recipiente.. Fate intiepidire ed aggiungete le uova una alla volta, sempre mescolando, sino ad ottenere un impasto liscio e consistente.
Con una tasca da pasticciere, su una placca da forno imburrata, formate delle ciambelline. Passatele per pochi minuti a calore moderato nel forno e, quando cominciano a crescere, con l’aiuto di una spatola, immergetele nell’olio bollente, girandole finché non siano gonfie e di colore biondo scuro. Ponetele su una carta assorbente, poi disponetele su un piatto da portata ed al centro di ognuna mettete un cucchiaio di crema pasticciera e un’ amarena. Cospargetele di zucchero a velo. Mangiatele appena fatte=)

10) Linguine allo Scoglio:

Ingredienti per quattro persone:

  •  400 gr linguine;
  • 1 Passata di pomodoroi;
  • 8 scampi grandi;
  • 8 gamberoni;
  • 300 gr di calamaretti;
  • 300 gr di cozze;
  • 300 gr di vongole;
  • 500 gr di pomodorini;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • prezzemolo;
  • olio extravergine di oliva;
  • 1/2 bicchiere vino bianco;
  • sale;
  • pepe.

Preparazione:

Pulite tutto il pesce, fate spurgare le vongole, dopodiché fate un soffritto con olio extravergine ed aglio, quindi appena l’aglio sarà dorato toglietelo ed aggiungete i calamaretti tagliati come preferite ma non a pezzi troppo piccoli, fate soffriggere pochi secondi e sfumate con il vino bianco, lasciate evaporare del tutto.
Aggiungete 4 degli 8 gamberoni e 4 degli 8 scampi, quindi i pomodorini interi e 4-5 cucchiai di passata di pomodoro che servirà solo a dare un poco di colore al sugo, fate cuocere per quindici minuti il tutto mescolando ogni tanto.
Prendete i restanti gamberoni e scampi, puliteli e ricavatene la polpa, con un coltello tritatela minuziosamente ed aggiungetela al sugo, salate ed aggiungete un pizzico di pepe al sugo.
In un tegame fate soffriggere un filo d’ olio aggiungete le cozze e chiudete con un coperchio, appena cominceranno ad aprirsi aggiungete anche le vongole e fate cuocere.
Appena cotte cozze e vongole, versatele nel sugo, fate cuocere giusto un paio di minuti per amalgamare bene tutti gli ingredienti. Cuocete le linguine in abbondante acqua salata, scolatele al dente e versatele nel sugo, cuocete ed amalgamate bene il tutto, spolverate con del prezzemolo fresco e servite.

Hotel Ischia Offerte
Scroll To Top
Close
Per la tua vacanza a Ischia scegli Marcantonio B&B!
Ad Ischia Ponte, in pieno centro ma comunque tranquillo