Home / Basilica di Santa Maria di Loreto / Basilica di Santa Maria di Loreto
Ischia Hotel Offerte
Basilica di Santa Maria di Loreto

Basilica di Santa Maria di Loreto

Nel cuore della Forio, nei pressi della piazza principale, vi è la Basilica di Santa Maria di Loreto che con il limitrofo antico ospedale e l’Oratorio dell’Assunta costituisce l’Arciconfraternita di Santa Maria di Loreto.

La chiesa fu fondata nel XIV secolo dai marinai (pescatori di Ancona che introdussero il culto della Madonna di Loreto) come piccolo oratorio dedicato a S. Nicola da Tolentino.

La costruzione della chiesetta fu il primo passo per lo sviluppo del centro abitato foriano che si estende dalla zona collinare della chiesa di San Vito fino alla zona del Molo.

Dell’originaria costruzione gotica, che oggi costituisce la navata centrale rimane poco. La chiesa subì infatti, nel corso degli anni, una serie di interventi ed ampliamenti che hanno poi portato la basilica alla configurazione attuale intorno al 1580. Ulteriori ampliamenti seguirono nel corso del Seicento quando, per allungare la chiesa, furono aggiunti sia un nuovo transetto dietro a quello esistente che una nuova abside. Nello stesso periodo furono presumibilmente costruite anche le due navate laterali e la cupola. Qualche anno dopo, intorno al 1731, fu costruito il campanile con l’orologio mentre circa cinquanta anni più tardi fu innalzato l’altare maggiore e la decorazione interna fu completata con stucchi e pannelli marmorei di colore bianco e nero provenienti da Genova.

La cupola della navata centrale, a seguito di un terremoto, fu sostituita da un soffitto a cassettoni.

L’attuale configurazione della chiesa prevede una facciata imponente, sopraelevata rispetto al piano stradale, accessibile attraverso delle gradinate e fiancheggiata da due campanili a forma di pera. L’edificio ha una pianta a croce latina, a tre navate, divise in quattro campate. Il tetto della navata principale è a cassettoni dipinti e dorati e al centro presenta un dipinto su tela.
L’abside è a pianta ottagonale con volta a padiglione e nelle lunette si aprono finestre a forma di chitarra, molto usate nel periodo barocco. La cupola emisferica copre l’incrocio con il transetto. Il materiale con cui è stata costruita è pietrame di tufo con intonaco dipinto.

Nel corso degli anni la basilica vanta un’intensa attività benefica che trova nella gestione dell’ospedale la sua massima espressione. La struttura sanitaria ha funzionato fin quasi ai nostri giorni e dal 1954 al 1962 è stata sede del pronto soccorso prima della costruzione dell’attuale ospedale. Proprio per questo l’edificio divenne punto di riferimento fondamentale per la comunità locale. Una bolla di Gregorio XIV del 1950 attesta che il complesso era mantenuto con il contributo dei pescatori che destinavano parte del ricavato della pesca alle esigenze dell’ospedale, della chiesa e della confraternita.

 

 

Hotel Ischia Offerte

Comments are closed.

Scroll To Top
Close
Per la tua vacanza a Ischia scegli Marcantonio B&B!
Ad Ischia Ponte, in pieno centro ma comunque tranquillo