Home / Forio d'Ischia / Giardini La Mortella
Ischia Hotel Offerte
Giardini La Mortella

Giardini La Mortella

… cos’è?…

Giardini La Mortella Ischia è uno dei più bei giardini privati in Europa. Nel 2004 ha ricevuto il primo Premio come “Il più bel parco d’Italia” dalla ditta americana Briggs & Stratton, in competizione con altri 100 giardini italiani.
Questo giardino incantevole è stato creato in 50 anni con senso artistico, amore e determinazione da Lady Walton, per offrire al marito compositore un rifugio nel quale lavorare in serenità ed isolamento. Mentre William componeva, Susana creava un proprio capolavoro, unico, fatto di fiori e piante; piantando instancabilmente, dando forma e struttura ad un terreno impervio e poco promettente, propagando ed irrigando, e credendo nella forza dei sogni man mano ha creato un giardino che oggi ospita migliaia di piante rare ed esotiche. Per Susana Walton, la Mortella è la missione di una vita, un monumento alla vita e alle opere di William, e un toccante ricordo del grande amore che hanno vissuto. La proprietà, che nei primi anni ‘50 era un terreno assolato e brullo costellato di pietre vulcaniche, oggi è un giardino in più livelli, che varia da un ambiente tipicamente sub-tropicale nella valle, con un suo proprio microclima umido ed ombroso, alle zone più esposte al sole in alto sulla collina.

Nel tempo la Fondazione William Walton e La Mortella ha stabilito rapporti di collaborazione speciali con scuole di musica prestigiose, quali il Royal Welsh College of Music and Drama, che ha istituito una borsa di studio nel nome di William Walton e manda degli ensemble dei suoi studenti ad Ischia ogni anno; la Scuola di Musica di Fiesole con la quale viene messa in palio una borsa di studio annuale per un giovane musicista, la Curtis School of Music di Philadelphia (USA) con cui vengono organizzati corsi di musica residenziali e concerti.
Domina il giardino superiore il Teatro Greco, una cavea ricavata dal declivio della montagna, il cui palcoscenico si affaccia sul panorama della baia di Forio. In questo suggestivo teatro circondato da rose cinesi e erbe profumate si svolgono i Concerti delle orchestre giovanili nella stagione estiva.

…il giardino a valle…

Iniziamo la nostra visita dal giardino a valle, disegnato da Russell Page a partire dal 1956. Il giardino ha la forma di una L, il cui braccio più lungo è percorso da un rivolo d’acqua, mentre quello più corto si trova dirimpetto casa Walton. I punti principali di snodo degli assi visivi sono sottolineati da quattro fontane, disegnate in momenti diversi della sua storia:

Fontana bassa e Fontana a 8 lati
La prima fontana che si incontra percorrendo la Valle è stata disegnata da Russell Page e costruita quando già la parte principale del giardino era impostata. E’ composta da una vasca rotonda, con uno zampillo centrale,  circondata da quattro aiuole a semicerchio, piantate con piante di palude. Questa fontana, la “Fontana bassa”, è  il punto di arrivo di un lungo ruscello che taglia in due la Valle, colegando visivamente la zona più bassa del giardino a Valle con la parte centrale. Punto di partenza di questo lungo ruscello, uno dei tratti più caratteristici della Mortella, è una piccola fontana ottagonale che si trova in una terrazza leggermente sopraelevata.  Questa fontana fu disegnata da Russell Page nel 1982 come regalo  per l’ottantesimo compleanno di Sir William, ripetendo in modo bene augurale il numero 8: un ottagono al centro di una terrazza ottagonale.
Nella Valle si trovano la collezione di Magnolie, quella di Hydrangee, la grande Chorisia speciosa e parte della collezione di Cycadaceae.

Fontana Principale e Fontana Alta
La Valle sale gradualmente verso la fontana grande, che fu costruita per prima, scavando uno specchio d’acqua ovoidale attorno alle imponenti rocce vulcaniche che si trovavano ai piedi della casa. Al centro della fontana si innalza altissimo un getto d’acqua, allineato con quello, più modesto, della quarta fontana sul pendio opposto. Le due fontane sono collegate da scalini di pietra fiancheggiati da felci arboree e Geranium maderense, mentre sul lato più caldo, verso la casa, si trova una collezione di palme Brahea, Yucca, Agavi e piante succulente amanti dell’esposizione più assolata ed asciutta.

…il giardino in collina…

Il giardino superiore, o Collina, è stato disegnato e sviluppato da Lady Walton a partire dal 1983, anno della scomparsa del maestro. Mentre il Giardino a Valle è chiuso, intimo, umido e lussureggiante, la Collina è solare, aperta verso il mondo esterno grazie alle molte vedute, coperta da una vegetazione mediterranea, anche se non mancano gli angoli esuberanti e le fioriture prolungate. La Collina è punteggiata da elementi architettonici sorprendenti, spesso intrecciati di significati simbolici e con richiami alla storia e all’archeologia dell’isola. Al giardino superiore si arriva in due modi: salendo per una delle tante scalette che si inerpicano lungo il fianco della collina, oppure dall’ingresso superiore, guidando attraverso il bosco fino al parcheggio degli ulivi.

Fonte – www.lamortella.it

…giorni di apertura…

Da quest’anno sarà possibile visitare i giardini anche nel periodo invernale. Basta prenotare:

Email: info@platypustour.it
Tel.:  +(39) 081.990118

Per info e prenotazioni:
Sito web:
www.lamortella.it
Email:  info@lamortella.org
Tel.: +(39) 081.986220
Fax:  + (39) 081.986237

MAPPA

Hotel Ischia Offerte

Comments are closed.

Scroll To Top
Close
Per la tua vacanza a Ischia scegli Marcantonio B&B!
Ad Ischia Ponte, in pieno centro ma comunque tranquillo