Home / Forio d'Ischia / Giardini Ravino
Ischia Hotel Offerte
Giardini Ravino

Giardini Ravino

…un pò di storia…

La storia dei Giardini Ravino inizia nel 2000, quando è stato messo in vendita un fondo adiacente il residence “Villa Ravino”, il core business della famiglia D’Ambra, nei cui spazi aperti Giuseppe D’Ambra  aveva accumulato, in quarant’anni, oltre 3000 esemplari di piante succulente. Il fondo di circa 6000 mq, coltivato a vigneto, è stato acquisito, dopo febbrili contrattazioni e non pochi problemi burocratici, nel 2001.
Si è provveduto subito all’espianto delle viti: quelle in buone condizioni sono state donate a una vicina azienda viti-vinicola, mentre le piante malate sono state bruciate. Quindi si è proceduto alla movimentazione del terreno, sia per ottenere un drenaggio adeguato alle piante succulente, che soffrono particolarmente dei ristagni idrici, sia per conferire un interesse paesaggistico al sito, che si presentava troppo pianeggiante. I lavori sono continuati col tracciato dei sentieri, pensati per poter essere percorsi, almeno per la maggior parte,  dai disabili motori, e col recupero dei vecchi fabbricati, per adibirli a servizi.   Finalmente, la collezione del capitano D’Ambra è stata trasportata e piantumata in loco, e, il 15 settembre del 2005 i Giardini Ravino sono stati inaugurati, per poi essere aperti al pubblico il 1 aprile 2006.

…la collezione…

Alla collezione originaria di succulente, che ha continuato a espandersi, sono state affiancate altre piante esotiche, come palme, cicadee, zamie, musacee;  un’ampia rappresentanza di flora tipicamente mediterranea, comprese le spontanee autoctone, le aromatiche e le officinali, decine di alberi di agrumi e altri alberi da frutto; fioriture ornamentali; piante acquatiche;  bonsai; e, in esclusiva per il sud Italia, un esemplare di wollemia nobilis,  una conifera dell’era giurassica che si credeva estinta e riscoperta in Australia nel 1994. Molte di queste piante sono inserite nella lista ufficiale della Comunità Internazionale per la tutela Ambientale e della Ricchezza delle Specie (Act. 1999) e nella lista delle Specie minacciate da preservare (Act. 1995).

…non solo piante…

Ma i Giardini Ravino non sono stati concepiti solo come una sorta di arca della biodiversità vegetale, ma come struttura ricreativa: davanti alla terrazza dei grusoni, che al tramonto si colora d’incantevoli sfumature rosso-dorate c’è un LOUNGE-BAR, con 20 tavoli, ove fare colazione, leggere il giornale, sorseggiare un aperitivo o, su ordinazione, consumare un pasto, accompagnati, nelle serate estive, da musica live lirica e acustica, jam sessions, ed esibizioni di folklore locale. Questo servizio, oltre alla suggestione offerta dal parco botanico, fa sì che i Giardini Ravino siano richiesti come sede per feste private, eventi, proiezioni, concerti, rappresentazioni teatrali, mostre, presentazioni di libri, conferenze  e perfino incontri istituzionali. La prossimità con il residence, dotato di due piscine, sauna e un piccolo reparto benessere, ne fa una location ambita per veri e propri corsi residenziali teorici e pratici.
All’ingresso del parco, un piccolo Bazar vende una grande varietà di piante e semi,  accessori per il giardinaggio, manifesti e cartoline, pubblicazioni dell’editoria ischitana, prodotti di artigianato locale.

…i ticket…

Per l’ingresso ai “Giardini” è previsto il pagamento di un biglietto intero per adulti di euro 8, con riduzioni per bambini, residenti, portatori di handicap e gruppi superiori alle 20 persone. Al costo di 15 euro (con riduzione per le gite scolastiche), è possibile effettuare visite guidate a tema: una generica, che illustra la storia del giardino e mostra gli esemplari botanici di maggiore interesse; una dedicata alla biodiversità delle piante succulente; una mirata alle piante della flora mediterranea, con il patrimonio di miti e leggende consegnato dall’antichità classica; una diretta alle piante officinali e ai loro usi terapeutici in erboristeria, omeopatia, aromaterapia e floriterapia di Bach.

…dove…

I Giardini Ravino si trovano lungo l’arteria viaria principale dell’isola d’Ischia, percorsa dalle autolinee pubbliche, le cui fermate si trovano a poche decine di metri dall’ingresso; inoltre la struttura è dotata anche di un ampio parcheggio.

 

 

fonte - www.ravino.it

Hotel Ischia Offerte
Scroll To Top
Close
Per la tua vacanza a Ischia scegli Marcantonio B&B!
Ad Ischia Ponte, in pieno centro ma comunque tranquillo